Discussion:
Classe di merito: dall'automobile al furgone
(troppo vecchio per rispondere)
Magicoplanare
2009-12-27 11:20:08 UTC
Ho sempre avuto una automobile. Sto in prima classe.
Dovendo acquistare un furgone per il mio nuovo lavoro ho scoperto che non
posso assicurarlo con la classe di merito maturata con l'automobile. Devo
partire dalla classe di ingresso, la quattordicesima, come se fossi un
neopatentato o un veteropatentato con molti incidenti con colpa alle spalle.

Ma vi sembra giusto?

Trovo infatti assurdo che le compagnie assicuratrici non considerino nel
calcolo del premio le attitudini alla guida di un conducente.
Del resto stiamo parlando di mezzi a "quattro ruote" e le attitudini alle
guida richieste sono le stesse sia che si tratti di automobili sia che si
tratti di furgoni.
Se sono un conducente responsabile di molti incidenti in automobile (e
magari dopo vent'anni di guida sto ancora in classe 14) si presume che alla
guida di un autocarro la probabilità che io commetta un incidente è
piuttosto alta.
Lo stesso discorso, riguardo l'alta probabilità di commettere incidenti,
vale anche per i neopatentati.

Il discorso è diverso se sono una persona che ha da oltre 20 anni la patente
di guida e dimostra, l'attestato di rischio alla mano, di stare in prima
classe e di non avere fatto incidenti con colpa negli ultimi 5 anni. Non è
presumibile che io commetta minori incidenti rispetto alle altre due
categorie di guidatori? Non è su queste considerazioni che si basa il
bonus/malus? Premiare chi non commette incidenti (e fa risparmiare
all'assicurazione soldi di risarcimento) e punire, con un aumento del
premio, chi ne commette?
E' interesse della stessa compagnia trattare con più riguardo (facendoli
risparmiare) coloro i quali la fanno risparmiare.

Inoltre.
Al di la di ciò che impone la legge, non pensate che le scontistiche che
applicano le compagnie assicuratrici dovrebbero essere diverse a seconda del
tipo di conducente? Voglio dire: fammi partire pure dalla 14esima classe se
lo prevede la legge, ma almeno applicami uno sconto maggiore rispetto a
coloro che con maggiore probabilità possono commettere incidenti.

Vi sembra una richiesta assurda.

La cosa buffa è che mi libererò dell'auto ed utilizzerò il furgone sia per
lavoro che per tutto il resto.


Ciao
Ragnarok
2009-12-27 14:49:27 UTC
Post by Magicoplanare
Ma vi sembra giusto?
Se intesti il nuovo mezzo ad un soggetto diverso è giusto.
Post by Magicoplanare
La cosa buffa è che mi libererò dell'auto ed utilizzerò il furgone sia per
lavoro che per tutto il resto.
Intestati il furgone, oppure fregatene che tanto scarichi tutto in
quanto sono costi.
Alex Lustig
2009-12-27 17:50:55 UTC
Post by Ragnarok
Intestati il furgone, oppure fregatene che tanto scarichi tutto in
quanto sono costi.
Ma cosa pensi che "scaricando" ti arrivi un bell'assegno dall'Agenzia
delle Entrate pari all'importo?
Puoi conseguire un risparmio sull'aliquota IRPEF e sull'IRAP: diciamo
il 30% ?
Il resto continua ad uscire dalle belle tasche del contribuente. Il
quale, se l'importo è veramente alto, si troverà anche con uno studio
di settore che non giustifica la spesa e non potrà "scaricare" nulla
di nulla.
Ragnarok
2009-12-27 18:54:20 UTC
Post by Alex Lustig
Post by Ragnarok
Intestati il furgone, oppure fregatene che tanto scarichi tutto in
quanto sono costi.
Ma cosa pensi che "scaricando" ti arrivi un bell'assegno dall'Agenzia
delle Entrate pari all'importo?
Se per lui non è conveniente scaricare può intestarsi il furgone.
Siccome gli conviene scaricare....
Magicoplanare
2010-01-02 15:44:44 UTC
Post by Alex Lustig
Post by Ragnarok
Intestati il furgone, oppure fregatene che tanto scarichi tutto in
quanto sono costi.
Ma cosa pensi che "scaricando" ti arrivi un bell'assegno dall'Agenzia
delle Entrate pari all'importo?
Se per lui non è conveniente scaricare può intestarsi il furgone. Siccome
gli conviene scaricare....
Il furgone è intestato alla ditta individuale e non a me, solo per
recuperare l'IVA e non per "scaricare". Tra l'altro, avendo io optato per il
forfettino, pago solo il 10% di IRPEF e addizionali.

Ma poi scusa, che cosa cambierebbe intestarmi il furgone (cioè, intestarlo a
me e non alla mia ditta)?

A me risulta che, indipendentemente da chi sia l'intestatario, se dalla
automobile si passa al furgone si entra - per legge - comunque in classe 14.

Non ho capito la tua argomentazione.

Ciao
Ragnarok
2010-01-02 19:25:06 UTC
Post by Magicoplanare
Il furgone è intestato alla ditta individuale e non a me, solo per
recuperare l'IVA e non per "scaricare". Tra l'altro, avendo io optato per il
forfettino, pago solo il 10% di IRPEF e addizionali.
Avrai fatto i tuoi conti ed evidentemente ti conveniva di gran lunga
scaricare l'iva sul furgone, sulla successiva manutenzione, carburanti e
quant'altro e pagare un 30-40% in più di assicurazione.
Post by Magicoplanare
A me risulta che, indipendentemente da chi sia l'intestatario, se dalla
automobile si passa al furgone si entra - per legge - comunque in classe 14.
Se è inferiore a 3.5 T si applica la classe dell'auto (ovviamente se la
vendi).
Magicoplanare
2010-01-03 01:02:32 UTC
Post by Ragnarok
Post by Magicoplanare
A me risulta che, indipendentemente da chi sia l'intestatario, se dalla
automobile si passa al furgone si entra - per legge - comunque in classe 14.
Se è inferiore a 3.5 T si applica la classe dell'auto (ovviamente se la
vendi).
Sei sicuro? Il furgone in questione è un Volkswagen Caddy Maxi Ecofuel e "la
massa complessiva ammessa" è di 2350 kg (2.3 T), ben al di sotto delle 3.5 T
da te prese come soglia oltre la quale si applica una classe diversa da
quella maturata con l'automobile.
Eppure tutte le agenzie mi fanno partire dalla 14esima classe.
Sarebbe una bella notizia la tua se fosse vera, ma lo e?

Ciao

PS: Io so che così come per l'automobile il premio dipende in buona parte
dalla cilindrata, nel caso degli autocarri dipende dalla massa.
Ma per quello che riguarda la classe di merito non mi sembra che ci siano
distinzioni in base alla massa.
Ragnarok
2010-01-03 13:09:09 UTC
Post by Magicoplanare
Sei sicuro? Il furgone in questione è un Volkswagen Caddy Maxi Ecofuel e "la
massa complessiva ammessa" è di 2350 kg (2.3 T), ben al di sotto delle 3.5 T
da te prese come soglia oltre la quale si applica una classe diversa da
quella maturata con l'automobile.
Eppure tutte le agenzie mi fanno partire dalla 14esima classe.
Sarebbe una bella notizia la tua se fosse vera, ma lo e?
Come hai immatricolato?
Magicoplanare
2010-01-03 14:30:48 UTC
Post by Ragnarok
Post by Magicoplanare
Sei sicuro? Il furgone in questione è un Volkswagen Caddy Maxi Ecofuel e
"la massa complessiva ammessa" è di 2350 kg (2.3 T), ben al di sotto
delle 3.5 T da te prese come soglia oltre la quale si applica una classe
diversa da quella maturata con l'automobile.
Eppure tutte le agenzie mi fanno partire dalla 14esima classe.
Sarebbe una bella notizia la tua se fosse vera, ma lo e?
Come hai immatricolato?
Lo devo ancora immatricolare, l'ho solo acquistato - versando tutta la somma
il 30/12/09.

Ma come potrei immatricolarlo se non come autocarro?
E' un furgone a tutti gli effetti, con le sue belle pareti metalliche.

O forse intendi qualcos'altro?

Ciao e grazie.
Ragnarok
2010-01-03 20:21:33 UTC
Post by Magicoplanare
Ma come potrei immatricolarlo se non come autocarro?
E' un furgone a tutti gli effetti, con le sue belle pareti metalliche.
O forse intendi qualcos'altro?
Non so per quale motivo ma ero convinto che volessi immatricolare come
autocarro un suv o qlc del genere.

Alex Lustig
2009-12-27 17:47:41 UTC
Post by Magicoplanare
Non è su queste considerazioni che si basa il
bonus/malus? Premiare chi non commette incidenti (e fa risparmiare
all'assicurazione soldi di risarcimento) e punire, con un aumento del
premio, chi ne commette?
Che strano, non ho sentito queste considerazioni da parte del
consumatore quando la Legge Bersani ha disposto che ai neopatentati,
senza che percorressero neppure 1 Km, andasse attribuita la classe di
mamma, papà o nonno.
Non le ho sentite neppure quando l'ISVAP, interpretando la medesima
norma, ha stabilito che la classe migliore presente in famiglia va
ripristinata a seguito di qualsiasi passaggio di proprietà, anche se è
sempre lo stesso veicolo a girare tra i familiari (il che consente di
fatto l'impunità in caso di sinistro).
Ho invece sentito tanti begli applausi per l'iniziativa, che ben
sfruttata consente a tutti la classe 1 (come in realtà avviene).
E allora dove stavano tutti questi bei discorsi sulla meritocrazia?

Quanto all'obiezione in sè, non credo che ci sia una relazione tra il
fatto che un conducente, essendo bravo a portare la Seicento, sia
altrettanto abile nel guidare gli autotreni.
Del resto mi risulta che non a caso lo Stato voglia due patenti
distinte, che punisca con una pesante sanzione chi si mette alla guida
di un mezzo pesante con la sola patente B e che mai si sia vinto un
ricorso affermando che tanto è sempre roba con un motore e quattro
ruote.

L'unico caso opinabile è quello dei mezzi commerciali leggeri, come
probabilmente il tuo, e dei veicoli che ammettono una scelta per
l'immatricolazione (come autovettura o come autocarro).
In questo caso è possibile che la compagnia assicuratrice possa
concedere una classe interna più favorevole, mentre la classe CU
rimane sottoposta al principio generale che, lo ricordo, discende
dalla legge e non dalla volontà degli assicuratori.
Magicoplanare
2010-01-02 15:44:45 UTC
Post by Alex Lustig
Ho invece sentito tanti begli applausi per l'iniziativa, che ben
sfruttata consente a tutti la classe 1 (come in realtà avviene).
E allora dove stavano tutti questi bei discorsi sulla meritocrazia?
Che significa scusa, che visto che le cose sono andate come sono andate,
chiunque perde il diritto alla critica?
Post by Alex Lustig
Quanto all'obiezione in sè, non credo che ci sia una relazione tra il
fatto che un conducente, essendo bravo a portare la Seicento, sia
altrettanto abile nel guidare gli autotreni.
Non credo ci sia molta differenza tra portare, che so, una Opel Zafira ed un
Fiorino Fiat. Passare dalla Opel Zafira in prima classe al Fiorino Fiat in
14esima classe continuo a ritenerla una cosa ingiusta.
Post by Alex Lustig
L'unico caso opinabile è quello dei mezzi commerciali leggeri, come
probabilmente il tuo, e dei veicoli che ammettono una scelta per
l'immatricolazione (come autovettura o come autocarro).
E' proprio il mio caso.
Se avessi dovuto assicurare un autotreno con rimorchio non avrei avuto nulla
da eccepire.

Ciao
Alex Lustig
2009-12-27 22:47:43 UTC
Post by Magicoplanare
La cosa buffa è che mi libererò dell'auto ed utilizzerò il furgone sia per
lavoro che per tutto il resto.
Nel caso ti venisse in mente di portarci un passeggero, sappi che le
autorità sono state assai sensibilizzate sulla necessità di sanzionare
come illecito tale comportamento.
A norma del codice della strada, il passeggero è trasportabile
sull'autocarro solo quando è in qualche modo correlato alle merci
trasportate.
Ancora più preoccupante la linea seguita dalle compagnie di
assicurazione, alla quale è stato dedicato ampio spazio sull'ultimo
numero della rivista specializzata "l'agente di assicurazione". Se il
trasportato si fa male e non viene provata la necessità di quel
trasporto, sempre secondo la correlazione con le merci, la stragrande
maggioranza delle compagnie applica rivalsa.
Ragnarok
2009-12-27 23:21:47 UTC
Post by Alex Lustig
Ancora più preoccupante la linea seguita dalle compagnie di
assicurazione, alla quale è stato dedicato ampio spazio sull'ultimo
numero della rivista specializzata "l'agente di assicurazione".
Quindi non le pensi tu quelle interpetazioni un po' troppo terroristiche
che dai. C'è pure un giornale... Vorrei sapere chi vi scrive...
Magicoplanare
2010-01-02 15:44:46 UTC
Post by Magicoplanare
La cosa buffa è che mi libererò dell'auto ed utilizzerò il furgone sia per
lavoro che per tutto il resto.
Post by Alex Lustig
Nel caso ti venisse in mente di portarci un passeggero, sappi che le
autorità sono state assai sensibilizzate sulla necessità di sanzionare
come illecito tale comportamento.
A norma del codice della strada, il passeggero è trasportabile
sull'autocarro solo quando è in qualche modo correlato alle merci
trasportate.
Ancora più preoccupante la linea seguita dalle compagnie di
assicurazione, alla quale è stato dedicato ampio spazio sull'ultimo
numero della rivista specializzata "l'agente di assicurazione". Se il
trasportato si fa male e non viene provata la necessità di quel
trasporto, sempre secondo la correlazione con le merci, la stragrande
maggioranza delle compagnie applica rivalsa.
Buono a sapersi.
Grazie per l'informazione